PER NON DIMENTICARE

UNA VIA PER GIOVANNINA LIMONGI

 di Emanuele Labanchi

Preceduta da mia motivata proposta come cittadino di Maratea e dal previsto iter amministrativo subito attivato dal Sindaco Domenico Cipolla, in armonia con il Consiglio di Amministrazione della Casa di Riposo “Maria Consolatrice”, presieduto dal Dott. Francolando Marano, nella mattinata di giovedď 23 maggio si Ź tenuta in contrada San Nicola una breve, significativa cerimonia per la intitolazione della strada di accesso alla Casa di Riposo a Giovannina Limongi.

Ora una targa, posta sulla stradina a valle, ricorda e ricorderą a tutti un esempio di vita: quello della benemerita fondatrice con la sua mite figura ed il suo lungo, silenzioso, tenace operare , pur tra mille difficoltą, in favore di quella struttura cresciuta nel tempo e dei tanti anziani ospiti. Proprio quella via Giovannina ha percorso innumerevoli volte, anche piĚ volte al giorno a piedi o con la sua piccola, vecchia utilitaria, finché ne ha avuto la possibilitą e la forza, sino a fermarsi e poi spegnersi il 25 settembre 2010 presso quella sua “Opera” (cosď le piaceva chiamarla) da lei tanto voluta ed amata.

Indice