RACCOLTA DIFFERENZIATA ED ALTRO A MARATEA

 di Emanuele Labanchi

Con due Determinazioni (n. 202 e n. 217) del Responsabile del Settore LL.PP -Urbanistica ed Edilizia privata - Protezione civile, Ing. Alessandro Sapienza, adottate in data 8/11/2018 e 20/11/2018, il Comune di Maratea ha dovuto provvedere con intervento sostitutivo nei confronti di "Ecologia e Servizi Italia s.r.l.", con sede in Scafati (SA), societł aggiudicataria del servizio di gestione della raccolta differenziata dei rifiuti solidi urbani, della pulizia delle spiagge e della pulizia delle vie ed aree comunali (contratto del 30/9/2015 con inizio servizio dal 12/10/2015).

Si Ć trattato di intervenire in sostituzione di detta societł, inadempiente nei confronti dei suoi dipendenti impegnati nel servizio a Maratea, cui non era stata ancora pagata la retribuzione relativa ai mesi di luglio, agosto, settembre e quattordicesima mensilitł del corrente anno. Un cosô grave inadempimento, seguito anche da giusta agitazione dei dipendenti, era stato opportunamente segnalato al nostro Comune che, espletata la prevista procedura, ha provveduto come da richiamate Determinazioni ai fini del pagamento di quanto spettante ai lavoratori. Ecologia e Servizi Italia s.r.l. ha opposto, invano, il ritardo del Comune nel versamento dei canoni del servizio espletato sul nostro territorio (ritardo contestato dall'Ente).

Bisognerł provvedere ancora per le retribuzioni maturate per i mesi di ottobre e novembre e che matureranno nei mesi successivi, a garanzia di un sacrosanto diritto dei lavoratori, che la indicata societł sembra non voler piŁ riconoscere, comunque ritardando il suo adempimento tanto da costringere l'Ente pubblico ad intervenire nel modo descritto.

Il problema dell'anomalo rapporto tra la societł, corrente in Scafati (SA), ed i suoi dipendenti impegnati a Maratea e da essa gravemente danneggiati Ć, comunque, a mio parere, connesso al piŁ generale problema del rapporto principale tra Comune di Maratea ed Ecologia e Servizi Italia s.r.l., gił esso stesso caratterizzato, probabilmente ab origine, da un non corretto e completo servizio, secondo obblighi contrattuali, da parte di quest'ultima. Mi riferisco, in particolare, alla pulizia delle spiagge e delle vie ed aree comunali, o non effettuata o comunque ritardata, tanto da far emergere uno spiacevole e diffuso stato di abbandono ed, a volte, di vero e proprio degrado. Cosô i cittadini spesso sono stati indotti a richiederla, rivolgendosi all'Ente, a fronte di situazioni intollerabili sempre durante l'anno e soprattutto durante la stagione estiva.

Che, allora, si provveda con intervento risolutore da parte del nostro Comune, perchÄ un cosô importante, ampio e delicato servizio possa essere finalmente gestito in modo appropriato e del tutto soddisfacente per la nostra paziente comunitł e nel pieno rispetto dei diritti dei lavoratori in esso impegnati!

Indice