Un Arcade a Maratea

 FRANCESCO SISINNI SI RACCONTA

 di Emanuele Labanchi

 

 La sera del 18 agosto presso “Il Giardino delle Arti” in localitą Cappuccini di Maratea Ź stato presentato, fresco di stampa, il libro di Francesco Sisinni “ET IN ARCADIA EGO” - Silvana Editoriale.

C’ero quella sera in quella storica localitą, ora con bel giardino-terrazza e splendida vista, tra monte San Biagio e monte Cerrita, sino al mare con l’orizzonte nel Golfo di Policastro.

Ero lď senza aver letto il libro, che ho poi acquistato per dedicarmi alla piacevole, pur faticosa sua lettura, senza pause e con pagine dal contenuto intenso e stimolante, nelle quali scorre la vita e la brillante carriera dello stimato Autore, nostro concittadino, quest’ultima causa di tante soddisfazioni personali intervallate dai dispiaceri e dal dolore propri delle umane vicende.

Filo conduttore nel libro, gią dalla sua presentazione, a me Ź sembrato l’Ego… in Arcadia, come espressione di una forte personalitą, con un comprensibile, costante, velato autocompiacimento per il bel viaggio, con partenza da Maratea, ricco di esperienze e di incontri memorabili durante il cammino, negli anni resi possibili, con la buona sorte, da tante virtĚ, tra le quali una ferrea buona volontą, una profonda fede, una naturale onestą, un forte legame con le proprie radici.

Tante vicende mi erano note ma il caro Prof. Sisinni ha consentito a me ed a tanti di poterle rivivere o, comunque, conoscere come caratterizzate da giorni lieti e tristi nella vita familiare, nei compiti istituzionali e nel suo approccio alla politica da uomo di cultura, libero e di carattere, con i pregi e difetti, dai quali nessuno Ź esente.

Non sono mancate, non mancano e non mancheranno le critiche…e c’Ź un solo modo per evitarle, come ci ricorda Aristotele:

“Non fare nulla, non dire nulla e non essere nulla”.

Cose certamente non gradite da Francesco Sisinni.

Nel mentre scrivo ciė, il mio pensiero corre a Fernando ed al suo “tarlo dell’utopia”, in anni in cui giovani marateoti, pur da posizioni politiche diverse ed opposte, si fronteggiavano a viso aperto e…con tante critiche, comunque mossi dall’amore per il proprio paese ed accomunati da quel “tarlo”, venuto poi a mancare …

 

Maratea 28 agosto 2021

Emanuele Labanchi

 

INDICE