LUNGA E BUONA VITA, GIAN CARLO !

Emanuele Labanchi 

- Da "PENSIERI del 2023" di Gian Carlo Marchesini in www.calderano.it https://www.calderano.it/Pagina_02.htm

"Vi prego, accogliete il mio invito. Quando la vita se ne sarą andata dal mio corpo, non voglio che diventi pasto dei vermi interrato. Voglio che sia cremato, e le sue ceneri sparse nel vento dalla roccia sopra i Garottoli di Acquafredda, quella dove venne ucciso, dagli sgherri del prete borbonico don Peluso, Costabile Carducci, eroe del Risorgimento. Lo so, forse chiedo troppo. Ma l'idea che grazie al vento le mie ceneri si spargano sul mare del Golfo di Policastro, mi piace tanto".

 

********************************************************

Maratea, 27 gennaio 2023

Non si tratta di chiedere troppo...ma l'invito non sembra considerare l'Ordinanza vigente a Maratea e di seguito riportata:

 

Ministero delle Infrastrutture e della Mobilitą Sostenibili

UFFICIO CIRCONDARIALE MARITTIMO – GUARDIA COSTIERA MARATEA

ORDINANZA N° 13/2022

“DISCIPLINA DELLA DISPERSIONE DI CENERI FUNEBRI IN MARE”

Il Tenente di Vascello (CP), Capo del Circondario Marittimo e Comandante del Porto di Maratea:

VISTA:

la legge 30 Marzo 2001 n. 130, recante “Disposizioni in materia di cremazione e dispersioni ceneri”;

la legge della Regione Calabria n. 48 in data 29.11.2019 “Disposizioni in materia funeraria e polizia mortuaria”;

VISTA: la legge della Regione Basilicata n. 14 del 28.04.2009 “Regolamentazione per la cremazione dei defunti e dei loro resti, affidamento, conservazione e dispersione delle ceneri derivanti dalla cremazione”;

VISTI: gli articoli 17, 30 e 81 del Codice della Navigazione e l'articolo 59 del relativo Regolamento di esecuzione;

RITENUTO: necessario ed opportuno disciplinare le modalitą di dispersione delle ceneri funebri in mare all’interno del Circondario Marittimo di Maratea, nel rispetto delle volontą del defunto, compatibilmente con le necessitą di tutela ambientale e sanitaria, nonché con quelle relative ai tradizionali usi pubblici del mare correlati alla pesca, al turismo, al commercio e agli altri interessi frutto dell’evoluzione socio economica;

RENDE NOTO

NEGLI SPECCHI ACQUEI ANTISTANTI IL CIRCONDARIO MARITTIMO DI MARATEA E’ CONSENTITA LA DISPERSIONE DI CENERI FUNEBRI IN MARE, PREVIA ACQUISIZIONE DELL’AUTORIZZAZIONE RILASCIATA DALL’UFFICIALE DI STATO CIVILE DEL COMUNE COMPETENTE, IN CONFORMITA’ ALLE PRESCRIZIONI DELLA LEGGE 30 MARZO 2001 N.130 E A QUELLE DELLE LEGGI REGIONALI DELL’AMBITO TERRITORIALE DI RIFERIMENTO (BASILICATA O CALABRIA).

O R D I N A

 Articolo 1 – Distanze minime dalla costa e da manufatti

ť vietata la dispersione di ceneri funebri in assenza della prescritta autorizzazione di cui al “RENDE NOTO”. La dispersione Ź, comunque, vietata ad una distanza inferiore ai 1000 metri dalla costa, dai corridoi di entrata e uscita dei porti, dalle foci dei fiumi, e da qualsiasi ulteriore manufatto in mare. Nel periodo compreso tra il 1° Maggio e 31 ottobre la dispersione Ź consentita ad una distanza non inferiore a 2 miglia dalla costa e/o dalle strutture/opere menzionate.

  Articolo 2 – Obbligo di avviso

ť fatto obbligo almeno 2 giorni prima (48 ore), di comunicare a questo Ufficio Circondariale marittimo, la data, l’ora e il luogo in cui avverrą la stessa allegando alla predetta comunicazione copia dell’autorizzazione ai fini della dispersione rilasciata dall’Ufficiale di Stato Civile competente.

 Articolo 3 – Comunicazione unitą assistente

La persona autorizzata dovrą preventivamente informare dell’uscita in mare per la dispersione all’Ufficio Circondariale marittimo di Maratea – Sezione Tecnica, comunicando ora e luogo dell’attivitą, gli estremi dell’autorizzazione ed indicando l’unitą utilizzata allo scopo. Il termine delle operazioni di dispersione dovrą essere comunicato alla medesima Sezione.

 Articolo 4 - Disposizioni finali e sanzioni

I contravventori alla presente Ordinanza saranno deferiti all’Autoritą Giudiziaria ai sensi dell’art. 650 C.P., nonché ai sensi di altra norma incriminatrice qualora il fatto costituisca diverso e/o piĚ grave reato.

 

 Articolo 5 – Pubblicitą e disposizioni finali

… … … … … … … … … …

 Maratea, data della firma digitale

IL COMANDANTE

Tenente di Vascello (CP) Francesco FRANCESCHINI

 

Maratea 27 gennaio 2023

Emanuele Labanchi

 

 

INDICE