La grotta di Marina o… delle Meraviglie

PRIMA VISITA AUDIO-GUIDATA

 di Emanuele Labanchi

La grotta Ź lď con impossibilitą di precisarne gli anni, certamente migliaia se non milioni, e gode di ottima salute anche grazie alla tanta pioggia degli ultimi mesi ed all’acqua che filtra nella cavitą dal terreno sovrastante, cosď rinvigorendola.

Scoperta per puro caso nel 1929 durante i lavori di realizzazione della strada statale 18, reca al suo ingresso una targa con roboante ricordo tipico di quel periodo, non ha goduto per molti anni della consapevolezza in loco del suo inestimabile valore e della sua bellezza.

ť una grotta che, pur di piccole dimensioni, costituisce un “unicum” per la concentrazione di quanto di piĚ vario e tipico Ź possibile osservare in quelle piĚ grandi e piĚ famose.

Il crescente fenomeno turistico ha contribuito alla sua “riscoperta” con impegno per la sua opportuna valorizzazione e fruizione da parte del pubblico che ha potuto accedere a previste visite guidate, sď da rendere la grotta sempre piĚ conosciuta, apprezzata e frequentata soprattutto nella stagione estiva.

Allo scopo, pregevole Ź da alcuni anni l’attivitą svolta da “Mondo Maratea” – Servizi turistici che, in armonia con il Comune, ha anche garantito e garantisce una guida appassionata e competente, nella persona del Geologo, Dott. Pompeo Limongi.

Come da locandina, dopo gli interventi previsti, Ź stato possibile per i presenti procedere alla prima visita audio-guidata, durante la quale l’amico Pompeo ha usufruito di una registrazione con supporto audio, potendo cosď alternare, arricchendole, le sue insostituibili spiegazioni con il simpatico e fantasioso racconto ideato per la grotta.

Certo, in loco permangono i disagi legati alla mancanza di idoneo parcheggio automezzi e di un minimo di servizi igienici pubblici, ma la buona volontą, la competenza e la dedizione del Geologo-guida consentono di gustare, insieme al panorama esterno, tutta la bellezza della Grotta delle Meraviglie, da visitare dai marateoti che ancora non lo avessero fatto e, naturalmente, da quanti saranno in vacanza o, comunque, di passaggio a Maratea.

 

Maratea 22 giugno 2023

Emanuele Labanchi

 

Le altre fotografie

INDICE