I MURALES DI LAINO BORGO 

 di Emanuele Labanchi

                                                                                 Associati e simpatizzanti dell'Universitą Popolare dell'Etą Libera (UPEL) Maratea Trecchina si sono ritrovati ieri mattina, con il Presidente Valerio Mignone, a piazza Europa di Maratea per raggiungere Laino Borgo, piccolo Comune calabrese, e trascorrere lď la giornata soprattutto per ammirare i tanti "murales" realizzati negli ultimi anni nel Centro storico come una vera e propria Galleria d’arte a cielo aperto.

Si tratta di un progetto di riqualificazione urbana e culturale voluto dall’Amministrazione comunale e portato avanti da due pittrici del luogo: Sara Palermo e Giuseppina Calvosa.

I murales di Laino Borgo, come gią quelli di Orgosolo, San Sperate e Tinnura in Sardegna o di Diamante lungo la costa calabrese, sono diventati una vera e propria attrazione turistica, che richiama visitatori da tutta Italia e anche dall’estero e il piccolo borgo, gią noto per le sue bellezze naturali e le sue attivitą sportive, come il rafting sul fiume Lao, ne ha tratto e ne trae grande beneficio.

Sulle pareti delle case e lungo i vicoletti del Centro storico Ź possibile ammirare, anche con disponibilitą di una guida turistica, una lunga serie di opere pittoriche che raccontano storia, tradizione e personaggi del paese e sono ispirate a spaccati di vita vissuta, a volti di persone che lď vivono o hanno vissuto, a prodotti tipici e a luoghi simbolo del paese.

C'Ź da augurarsi che in altri borghi si possa fare altrettanto...

Di seguito fotografie di alcuni murales:

 

 

 

 

Maratea 15 novembre 2023

Emanuele Labanchi

 

 INDICE